Logo


In memoria di mio Padre

Antonio


Effettua la registrazione a PayPal e inizia ad accettare pagamenti tramite carta di credito immediatamente.
  Articoli     
« »
 
Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
English Version English Version
Versiòn en Español Versiòn en Español
Versione Italiana Versione Italiana
Previsioni Meteo

Consulta le previsioni in animazione Flash
Meteo Flash


Iscritti
 Utenti: 34
Ultimo iscritto : vincenzo1
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 2
 
 Immagini: 168
 Immagini viste: 1461038
 
 Programmi e manuali: 20
 Totale scarichi: 12789
 
 Articoli: 14
 Pagine: 31
 Pagine lette: 618221
 
 Siti web: 19
 
 Notizie: 123
 
 Sondaggi: 7
 
 Preferiti: 92064
 Siti visitati: 184635
 
 Post sui forum: 15
 
 Libro degli ospiti: 5
 
 Eventi: 96
Visitatori
Visitatori Correnti : 77
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti
 
Storia moderna
Inserito il 15 febbraio 2005 alle 12:13:43 da vincenzo.

Dall'800 ai giorni nostri

 
 <_div class="Stile16 Stile19 Stile21" align="center"><_div align="center">La Storia di Chiauci - Dall'800 ai giorni nostri <_div align="center"> 

<_div class="Stile35" align="center">Il Molise e Chiauci <_div class="Stile26" align="justify">


Il Contado di Molise, che dalla metà del secolo XVI era annesso alla Capitanata, venne dichiarato provincia autonoma con legge speciale del 27 settembre 1806, la quale stabiliva altresì che Campobasso sarebbe stata sede dell'intendente.

La provincia di Molise, comprensiva di due Distretti (Campobasso e Isernia), 21 Governi e 109 Comuni, subì una notevole variazione nella propria struttura e configurazione per effetto del R. D. 5 maggio 1811, mediante il quale essa risultò composta di tre Distretti, 28 Circondari (già Governi) e 134 Comuni, per l'annessione del Distretto di Larino.

Con la suddetta riforma del 1811, voluta da Gioacchino Murat, Chiauci fu eretta a Comune.
Fu compresa nel Distretto di Isernia e nel Governo di Frosolone.
Il primo Sindaco di Chiauci fu Donato Giancola nel 1809.


Notizie Demografiche


Nel 1824 la popolazione di Chiauci contava 859 abitanti (dal "Dizionario Statistico de' Paesi del Regno delle Due Sicilie al di quà del Faro"), e nel 1845 la popolazione era salita a 1.041 abitanti.
Nel 1861, all'indomani dell'Unità d'Italia, Chiauci contava 1.290 abitanti.
Poi, purtroppo, la mancanza di lavoro e le condizioni di vita disagiate spinsero molti Chiaucesi a cercare fortuna altrove.

La prima emigrazione, tra la fine dell'800 e l'inizio del '900, si è diretta in USA e in Canada, e già nel 1901 la popolazione era scesa a 1.166 abitanti. Di molte famiglie emigrate si sono purtoppo perse le tracce. Si può tranquillamente stimare che nel Canada e in USA vivano almeno 400 oriundi, discendenti della prima ondata di emigrazione.
Dopo la II Guerra Mondiale si è avuta la 2a grande ondata migratoria, ancora in parte verso USA e Canada, ma soprattutto verso il Nord Europa e il Nord Italia. La popolazione nel 1951 era scesa a 766 abitanti.
Negli anni successivi del boom economico il paese ha continuato a spopolarsi, fornendo mano d'opera all'industria del Nord Italia; nel 1981 la popolazione era scesa a soli 383 abitanti, ed è continuata a dimuire, sia per le minori nascite che per le continue morti di una popolazione ormai costituita quasi interamente da anziani.
Nel 1999 gli abitanti erano 296, ed attualmente sono circa 277.

 

Notizie Socio-Economiche




Nel 1912 fu inaugurato l'Ufficio Postale, e nel 1922 a Chiauci arrivò l'energia elettrica, grazie ad una officina idroelettrica realizzata in località "Foce" sul fiume Trigno.

La gola di Chiauci o Foce (dal latino fauces) si è formata in mezzo ad una piega montuosa calcare non molto elevata (m.893) che ha forma di un'ampia sella e si estende dal lato sud-ovest di Chiauci (la Crocetta, Colle Palombo) alla Civitella e alla Bellavista (m.980) ad ovest di Civitanova del Sannio.

 

 

Nel 1927 fu aggregata al Comune di Pescolanciano, da cui per la ferma volontà della sua popolazione, riuscì ad essere nuovamente distaccata nel 1935.
Nel 1938 fa la comparsa a Chiauci la prima automobile e nel 1947 passa per la prima volta un pulman di linea.
L'acqua corrente arriva solo nel 1955, mentre nel 1956 vengono realizzate le prime strade di collegamento.
Nel 1964 vengono costruite la Scuola Materna e la Scuola Elementare.

Negli anni '80 viene realizzata la Strada a scorrimento veloce S.S. 650 Fondo Valle Trigno, che migliora sensibilmente i collegamenti tra Chiauci, la Costa Adriatica e Isernia, ponendo Chiauci praticamente al centro tra il Tirreno e l'Adriatico.

Nello stesso periodo inizia la realizzazione della Diga sul Fiume Trigno, una imponente diga per il contenimento di 11 milioni di m/c di acqua al servizio della piana di Gissi in Abruzzo.
I lavori relativi alla diga, dopo una lunga interruzione, sono ripresi nel 1991 e sarebbero dovuti terminere nel 1995, ma a tutt'oggi l'invaso non è ancora operativo.


Lo sbarramento è stato realizzato nella bellissima gola della "Foce"
dove era possibile ammirare una cascata con un salto di circa 60 metri.

Le cascate di Chiauci (medio e basso tratto) , prima della loro distruzione, rappresentavano un luogo di grandissimo interesse naturalistco e paesaggistico, censito dal CNR tra i biotipi di importanza nazionale.

In località Vomero, dove il fiume si presenta con uno splendido scenario, dividendosi le acque in numerose cascatelle su un ampio fronte, frazionate da grossi massi grigi e con una folta vegetazione idrofila e igrofila, su una parete rocciosa, a circa mt.20, si apre una cavità. E' questo l'ingresso di una splendida grotta, scoperta dallo speleologo B. Paglione.
La grotta, il cui percorso si inoltra per circa 800 mt., ha le caratteristiche di una condotta forzata con le pareti lavorate dalla forza delle acque, che le hanno scolpite lasciandole irte di spuntoni. Di altezza quasi sempre ridotta, si è costretti a percorrerla in buona parte carponi, ad eccezione di quei tratti in cui la grotta, rialzandosi, ha le volte coperte di festoni.

<_div align="center">
 <_div align="center">Links Utili

www.chiauci.com
Regione Molise
www.wwf.it
www.modimar.it
Città d'Isernia
 
<_div align="center">

<_div align="center">
 
 
Eventi
<
Giugno
>
L M M G V S D
-- -- -- 01 02 03 04
05 06 07 08 09 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 -- --

Questa settimana
WebMasters

Sei un Webmaster? Aumenta il tuo Page Rank nei motori di ricerca

Clicca qui

CHIAUCI

Chiauci - Storia, Territorio, Foto, Informazioni Turistiche

Leggi gli articoli!!
Guarda o inserisci le foto!!

Da non perdere

>Ricette tipiche Chiaucesi
>Aprire un Bed and Breakfast
>Homebrewing - Fare la birra in casa

Top - Siti web
 
 © IV 2004-2016 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0
Questa pagina è stata eseguita in 0,109375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile